Agosto 10, 2022

SIAMO TORNATI

… e ricominciamo da qui. Da noi. E dai progetti che insieme alla Fondazione T. Colin Campbell, Center for Nutrition Studies, stiamo portando in Italia e che a partire dal prossimo 21 settembre 2022 porteranno a concretezza il sogno di tanti: cambiare lo stato delle cose!!!

Ebbene sì. Siamo tornati. Dopo dieci anni esatti di storia alla spalle. Con tanto, molto ancora da realizzare e con progetti concreti, sostenibili e ambiziosi per farlo. Perché la vista ora si è fatta lunga e i piedi si sono fatti saldi, molto saldi.

È inutile. Non si può rimanere indifferenti a quanto accaduto in questi dieci anni nel nostro Paese e in generale, nel nostro Pianeta. Se pensiamo a ciò che il 21 settembre 2012 abbiamo fatto per promuovere il primo evento Be4eat a Vicenza oggi sarebbe impensabile. Restrizioni, nuove abitudini, nuove paure si uniscono ad uno stato sanitario sempre più in bilico e a una crisi economica senza precedenti. Nelle nostre case tutto sta cambiando. E lo sta facendo molto rapidamente. Come del resto molto rapidamente forti movimenti climatici, crisi energetiche e il rialzo delle forniture stanno cambiando completamente lo scenario in cui ci muoviamo.

Era un giorno di primavera quando con Marco, mio marito, ci siamo guardati negli occhi e ci siamo chiesti, tu che cosa vorresti fare ora? Ricordo la sua risposta come se mi fosse appena stata detta, perché ancora è quella che mi echeggia nel cuore ricordandomi che è questa la direzione. Mi ha detto, guardando un borgo disabitato circondato di campi, montagne ai piedi di un fiume: “vorrei lasciare qualcosa a chi verrà”.

Perché racconto questo? Perché sono certa che nel cuore di ognuno di noi, in qualunque posto stiamo guardando, qualunque cosa stiamo facendo, costruendo, operando, è questo ciò che ci motiva: lasciare qualcosa a chi verrà!
Il nostro fare altrimenti non avrebbe senso. Il nostro stesso costruire non avrebbe senso.
E non si tratta di grandi cose. Possono essere piccole azioni, come insegnare a mio figlio ad apprezzare le carote, coltivare le zucchine piuttosto che riconoscere le amicizie più vere. O possono essere azioni più impegnative, come trasformare la nostra casa in una abitazione ad impatto zero, rimodernare un terremo, riavviare un borgo, una scuola nel bosco, avviare un nuovo lavoro sul green piuttosto che sul food… Non ha importanza cosa. Tutto può sembrare tanto come poco, ma è alla fine è questo che muove il nostro agire. Il desiderio di lasciare qualcosa a chi verrà dopo di noi.

E se ti dicessi che l’azione che ti sembra piccola di fatto lavora per l’azione che ti sembra gigante, che cosa faresti?
Se ti dicessi che coltivare una zucchina nel vaso in terrazzo, piuttosto che avviare una vera e propria riforestazione ha lo stesso identico risultato sul fare più grande che è quello di lasciare qualcosa a chi verrà?
Quando per prima mi sono accorta di questa splendida magia spiegata magnificamente dal prof. T. Colin Campbell e da sua figlia Leanne mi sono riaccesa dentro. Cavolo, mi sono detta. Sono sempre qui. A dire a tutti che la scelta di ciò che mettiamo sul nostro piatto non è una questione personale. È molto di più. È parte attiva di una azione che se collettiva cambierà completamente il mondo.

Ed allora eccoli i progetti. Riforestazione ambientale, ristrutturazione di terreni ammalati, coltivazioni bio dinamiche, energie rinnovabili, ridistribuzione collettiva, formazione mirata e professionale dal punto di vista sanitario, educazione ai più, costruzione di community operative, strutture cooperative e ricerca di finanziamenti, sostegno alle persone e al loro cambiamento di stile di vita.

Tutto questo e molto altro verrà presentato all’evento il 21 settembre 2022 a Bologna.
Dieci anni dopo. Gli stessi attori. Una mission più ampia.
Perché sì… “lasciare qualcosa a chi verrà” è possibile. Di più. È già fattibile.
Unisciti a noi.
Mercoledì, 21 settembre, al Fico di Bologna.

https://www.be4eat.com/eventi/evento-21-settembre-2022.html

Noi ci siamo.
Nicla e Marco