Sono così felice di scriverti che il mio cuore batte all’impazzata. Dopo tanto tempo è finalmente arrivato il momento di condividere con te qualcosa di completamente nuovo.

E’ un progetto speciale che ho preparato con cura e a cui voglio invitarti personalmente.

Ma prima, lasciami spiegare che cosa mi è accaduto.

Otto anni fa mio figlio Alessandro stava male. E’ così che mio marito ed io siamo partiti con l’avventura Be4eat. In poco tempo la strategia quotidiana trovata per sostenere nostro figlio è rimbalzata dalla nostra cucina di Vicenza a quella di oltre 30 mila donne in tutta Italia.
Sono sempre rimasta colpita da questa storia. Soprattutto perché questa storia era la mia.

Ma poi gli anni passano e anche noi con loro cambiamo. E all’improvviso in tutto questo cambiare qualcosa in noi si rompe.
Questo è ciò che è accaduto a me.

Un sabato pomeriggio mentre dal palco di Be4eat in Tour parlavo ad un pubblico numeroso giunto da lontano, ho sentito nel mio cuore un CLIC.
E così, dal mio interno, io mi sono rotta.
D’improvviso ciò che ero e raccontavo era finito. La mia storia, il mio microfono, io stessa eravamo acqua passata. Qualcosa di nuovo picchiava da dentro al guscio per romperlo. E quel guscio, ahimè, ero io.

Ho trascorso gli ultimi due anni ad assemblare pezzo dopo pezzo il mio puzzle personale. Non è stato un percorso facile. Ci sono stati momenti in cui avrei voluto buttarmi via. Altri in cui avrei voluto innalzarmi al cielo.
La verità, comunque oggi io la voglia guardare, è che non avevo bisogno di andare troppo lontano: tutto era già sotto il mio naso. Si trattava solo di dargli una nuova forma.
Più consapevole, forse.
Più semplice, di certo.
Più felice, di sicuro.
E quella forma ero io.

Perché ti ho raccontato tutto questo?

Perché so bene che ciò che è accaduto a me accade ogni giorno a tante persone in ogni angolo del mondo. Un momento nella vita in cui il treno si ferma e ci viene data l’opportunità di cambiare direzione.

Possiamo ascoltare la frattura. Oppure possiamo rinnegarla, ricomponendo alla bell’e meglio i cocci della nostra direzione senza approfittare dell’apertura. Alla fine è solo una scelta.
Il cambiamento.

Quello che ho imparato negli ultimi due anni è che al di là del momento che stiamo vivendo, tutto ciò che ci serve per cambiare è già sotto il nostro naso. Si tratta solo di dargli una nuova forma.

La domanda a questo punto è: come?

Ho creato questo corso proprio per dare una risposta concreta a questa domanda.
Ti mostrerò in modo totalmente gratuito come ricominciare da te, partendo da ciò che hai sempre avuto sotto gli occhi, i piccoli gesti di ogni giorno in grado di riavviare un cambiamento che sia davvero a 360 gradi.
E lo farò rivolgendomi principalmente alle mamme, come me.

Perché alle mamme?

Perché la vita mi ha insegnato che quando una madre cambia, cambia il mondo.
E non lo dico per adularti.
Sono fermamente convinta che nel cuore di ogni donna risieda la più antica verità.
E che questa verità sia il nuovo che deve arrivare.

Quindi se anche tu stai vivendo questo momento, unisciti alle tante mamme che hanno già fatto il primo passo. Rompi il guscio e prenditi cura del nuovo che è già in te.

RICOMINCIA DA TE
A prestissimo
Nicla