COSA MANGERÀ MAI T. COLIN CAMPBELL, AUTORE DI THE CHINA STUDY?

Le domande più comuni che mi fanno quando parlo dei risultati della mia ricerca generalmente sono,

perché non l’ho mai sentito prima? 

Oppure

la soia, il pesce o qualunque altro prodotto più specifico sono ok?

Non amo rispondere a questa seconda domanda perché, in media, si fa riferimento a cibi  o alimenti specifici dimenticando che l’effetto più importante, finora, è la dieta nel suo complesso non una singola cosa alla volta.

Nicla poco fa mi ha chiesto cosa mangio per colazione.La colazione consigliata da T. Colin Campbell

La domanda mi ha fatto sorridere.

Non è la prima a nutrire delle curiosità sul mio stile alimentare.

Penso che più di qualcuno in giro per il mondo si stia chiedendo in questo momento:

cosa mangerà mai ogni santo giorno l’autore di The China Study? 

Berrà latte di soia? 

E il suo piatto preferito, qual è?

A dire il vero, il più delle volte a colazione mangio cereali integrali (di solito avena cotta al momento del consumo) con frutta fresca o disidratata.

Ma una volta alla settimana mi concedo i pancakes, ovviamente integrali e a basso contenuto di grassi, circondati con uno strato massiccio di frutti di bosco di stagione o anche congelati.

Sul mio piatto preferito, non ci sono dubbi. Adoro la verdura, i fagioli e le patate. In una parola sola, tutti i tipi di ortaggi e di legumi.

E come poteva essere altrimenti….

(trad.  redazione niclapress)